IdéeSport News

I festeggiamenti per il giubileo di IdéeSport

21/11/2019

«Mi offre la possibilità di condividere la mia passione per l’arrampicata e di ispirare i bambini a inseguire i propri sogni e passioni nonostante le difficoltà, a rimanere positivi e a tenere duro», Petra Klinger, campionessa mondiale nel bouldering, ha spiegato così la sua gioia di poter partecipare al giubileo di IdéeSport del 16 e 17 novembre. Nel corso di questo fine settimana IdéeSport ha festeggiato i 20 anni di esistenza. Assieme agli ospiti speciali e grazie alle proposte dei team, i bambini e i giovani hanno potuto avvicinarsi a discipline sportive coinvolgenti e hanno trascorso una serata o un pomeriggio indimenticabile.

Come è cominciata la storia di IdéeSport?
Nel 1999, per la prima volta, MidnightSports ha aperto a Zurigo le porte della palestra ai giovani del quartiere di Sihlfeld: così è iniziata una storia di successo. Robert Schmucki, ex direttore di IdéeSport, pensava di accogliere 20 partecipanti ma, inaspettatamente, la serata di apertura ha registrato l’arrivo in palestra di 140 giovani. Evidentemente, il bisogno di un’offerta accessibile a tutti i giovani il sabato sera era elevato. IdéeSport ha in seguito sviluppato e aperto a intervalli regolari ulteriori spazi di incontro e di movimento per i bambini e i giovani. Oggi – dopo 20 anni – i progetti della Fondazione IdéeSport sono frequentati annualmente da oltre 46’000 bambini e ragazzi. Anche le nuove generazioni approfittano delle numerose e coinvolgenti attività offerte nelle palestre – la domanda rimane immutata. Questo successo è alla base dei festeggiamenti del 16 e 17 novembre.

Cosa è successo durante il fine settimana del giubileo?
Assi dello sport, associazioni sportive e culturali hanno coinvolto circa 10’000 bambini e giovani grazie agli eventi speciali offerti durante questo fine settimana, incoraggiandoli a praticare movimento e a sperimentare nuove attività e discipline. Insieme ai team locali hanno gestito le serate e i pomeriggi offrendo ai partecipanti un’ampia varietà di attività e condividendo con loro momenti entusiasmanti.

«Trovo che sia un progetto davvero cool, che offre ai bambini uno spazio dove possono sfogarsi e divertirsi. Sono felice di poter trasmettere loro un po’ del mio entusiasmo verso il movimento, lo sport e l’atletica leggera», ha spiegato Philipp Handler, atleta paralimpico, parlando della motivazione che l’ha spinto a partecipare al giubileo di IdéeSport.

E chi era presente?
I giocatori di calcio professionisti Mark Zellweger e Novem Baumann hanno meravigliato i bambini con i loro trick mentre con la campionessa mondiale di arrampicata Petra Klingler i bambini hanno appreso le basi di questa appassionante disciplina.

La ballerina di shuffle dance Arina Luisa era entusiasta di visitare OpenSunday ancor prima del fine settimana del giubileo «perché OpenSunday è uno dei progetti migliori, difficilmente esiste qualcosa di più importante del movimento, del divertimento e dello scambio sociale.»

Arina Luisa, i breakdancer Robert Wittmer e Kiet Lam così come le ballerine di danza africana della Cool Kidz hanno stregato i partecipanti con la loro arte. Un’altra esperienza entusiasmante offerta da artisti circensi di diversi circhi ha visto i bambini sperimentare il mondo dell’acrobatica aerea. «La mia attività preferita di questo pomeriggio è stata l’allenamento agli anelli della scuola circense», ha raccontato felice Rayan (12), partecipante a OpenSunday.

Anche i workshop dedicati alla slackline, al fitness e al frisbee così come i tornei di pallavolo, pallamano, calcio e bubble soccer hanno attirato molti giovani e bambini entusiasti.

Cosa succede ora?
Le serate e i pomeriggi nei 161 progetti presenti sul territorio nazionale continueranno ogni fine settimana fino alla primavera. I bambini e i giovani possono quindi trascorrere ancora molti momenti con i loro amici, divertendosi con numerose attività di movimento, prima della pausa estiva.

IdéeSport

News

Per vedere tutti gli highlights:

Torna su