IdéeSport News

9 consigli per uno zaino comodo

09/08/2019

Il tanto atteso primo giorno di scuola dopo le vacanze estive è già alle porte e i bambini e i giovani si stanno riabituando all’idea di portare nello zaino libri, quaderni e penne invece del costume da bagno. Vi proponiamo 9 pratici consigli per organizzare al meglio lo zaino, prestando attenzione alla schiena!

Consiglio 1: prendersi del tempo
Prevedere tempo a sufficienza per preparare lo zaino in modo da non dimenticare nulla e organizzare in modo sensato i libri, le mappette, i raccoglitori e l’astuccio.

Il nostro consiglio: mettere in ordine lo zaino subito dopo aver terminato i compiti, così non ci si pensa più!

​Consiglio 2: posizionare gli oggetti più pesanti vicino alla schiena
Libri e raccoglitori pesanti vanno posizionati verso la schiena. In caso contrario, il carico porta il bambino o il giovane ad assumere una postura scorretta per controbilanciarne il peso, con conseguenti disagi quali dolori alla schiena.

Consiglio 3: uso intelligente di tasche e scomparti
È consigliabile porre la borraccia piena in una tasca esterna in modo da non danneggiare il materiale scolastico in caso di fuoriuscita del liquido. Le tasche esterne sono inoltre facilmente raggiungibili e particolarmente adatte quindi per l’ombrellino, la merenda e le chiavi.

Consiglio 4: distribuire uniformemente il peso
È importante prestare attenzione a come viene ripartito il peso nello zaino: il peso dovrebbe essere uguale a sinistra e destra, così da non sovraccaricare una spalla rispetto all’altra.

Consiglio 5: rispettare il peso massimo
Il peso dello zaino e del suo contenuto non deve superare il 12% del peso corporeo del bambino o del giovane.

Consiglio 6: prendere solo il necessario
Al momento di preparare lo zaino, riflettere sulle lezioni che si terranno il giorno successivo e riporre quindi solo il materiale rilevante per tali lezioni. Lasciare a casa tutto ciò che non è necessario, anche l’ombrellino in un giorno di sole può restare a casa.

Consiglio 7: indossare correttamente lo zaino
Lo zaino deve essere regolato in modo che il bordo inferiore non scenda al di sotto dei 10 cm dalla vita. Le bretelle devono essere lunghe uguali e sufficientemente corte da permettere allo zaino di aderire alla schiena. Se regolate in modo scorretto, le conseguenze possono essere lordosi, tensioni muscolari o dolori al collo.

Non dimenticarsi di regolare spesso le bretelle, sia perché il bambino o il giovane cresce sia perché le bretelle possono lasciarsi andare.

Consiglio 8: fare movimento
Fare movimento in modo regolare rafforza la schiena e contrasta l’insorgere di dolori.

Consiglio 9: preparare assieme lo zaino
Insieme è meglio: soprattutto all’inizio è fondamentale aiutare il bambino a preparare lo zaino e renderlo attento agli aspetti elencati sopra. Con il tempo il bambino può svolgere questo compito da solo, è sufficiente dare un’occhiata ogni tanto per verificare che le regole siano state assimilate.

IdéeSport

News

Per vedere tutti gli highlights:

Torna su