La storia di IdéeSport

CoachProgramm

I giovani hanno iniziato presto a contribuire all’organizzazione degli eventi. Nel frattempo, realizzare un progetto senza giovani coach è diventato inconcepibile – sono loro l’elemento centrale di tutti i programmi. Nel 2007, per la prima volta, IdéeSport ha sviluppato un programma di formazione dedicato alla promozione mirata delle competenze dei coach, oggi conosciuto con il nome di CoachProgram. Accompagnando i bambini e i giovani nelle attività, i coach acquisiscono esperienze importanti e competenze personali che facilitano il loro futuro ingresso nel mondo del lavoro. L’esperienza di Ambi Kukovec della stagione 2015/16 dimostra quanto il suo lavoro di junior coach abbia influito positivamente sulla sua successiva carriera professionale.

​Ambi (22), cresciuto nel Kreis 4 di Zurigo, ha iniziato la sua carriera di junior coach presso OpenSunday già a 13 anni. Nell’intervista con IdéeSport, Ambi ricorda i “più bei” pomeriggi domenicali della sua vita.

Di fronte a me è seduto un giovane uomo, sicuro di sé e impegnato, con la gioia di vivere stampata sul volto. Quando Ambi era più giovane, trascorreva i pomeriggi d’inverno con gli amici a non fare niente. Guardava la televisione o ingannava il tempo con i videogame. Dieci anni fa, la visita di IdéeSport durante la lezione di ginnastica ha segnato una svolta decisiva nella sua vita. “La possibilità di arrotondare la paghetta mi ha fornito lo stimolo determinante per annunciarmi per il ruolo di junior coach a OpenSunday Aegerten. In seguito, giocare con i bambini e il divertimento che provavo nel farlo sono diventati forti fattori motivanti.” Per Ambi, timido 13enne, non è stato inizialmente facile trovarsi davanti a 40 bambini e riuscire a imporsi, ma la sua autostima è aumentata con l’esperienza. E con la regolarità dei pomeriggi OpenSunday si è aggiunta anche l’affidabilità. “Mi sono reso subito conto di quanto il mio ruolo d’esempio fosse importante per i bambini. A soli 13 anni!“ spiega Ambi. Dalla sua voce trapela l’orgoglio – un orgoglio giustificato.

Niente funziona senza i coach
Oggi Ambi svolge la funzione di capo progetto in un progetto OpenSunday. Il suo compito è guidare il team in palestra, composto da quattro a otto giovani, che organizza e gestisce le attività. Ed è sua la responsabilità del progetto. I junior coach partecipano alla realizzazione del programma, stimolano i bambini a fare attività fisica, formano team leali e svolgono un importante ruolo d’esempio. Spesso, i coach locali non conoscono solamente i bambini che partecipano, ma anche la realtà dei quartieri e sono quindi importanti persone di riferimento per i capi progetto. Tramite il loro lavoro nei programmi di IdéeSport e i moduli di formazione, i coach sviluppano la propria personalità e aumentano la loro autostima, caratteristiche che hanno una grande rilevanza in rapporto al loro futuro inserimento nel mondo del lavoro.

L’OpenSunday è un importante fattore di successo
Dopo la scuola obbligatoria, Ambi ha svolto un apprendistato in logistica seguito da tre anni in una scuola specializzata superiore per tecnico della logistica. Forse, senza IdéeSport la sua carriera sarebbe andata diversamente. “A livello professionale e personale non sarei arrivato dove sono oggi. Mi sono contraddistinto per la mia affidabilità già durante l’apprendistato. Senza OpenSunday non avrei ottenuto tutto questo così, non mi sarebbe mai venuto in mente.“ Più avanti, durante gli studi, trascorrere le domeniche pomeriggio con i bambini era diventato un modo piacevole per compensare l’intenso impegno sui libri. “Non esiste niente di più bello del vedere un bambino smettere di starsene intimorito in un angolo, aprirsi e partecipare attivamente all’interno del gruppo.” Ambi si illumina quando parla dei pomeriggi vivaci e ricchi di esperienze di OpenSunday. Lui non ha dubbi: desidera restare capo progetto il più a lungo possibile perché “dieci anni di lavoro con i bambini mi hanno reso un uomo migliore.”

Ambi Kukovec

IdéeSport

Storia

Questa è l’intera storia.

Torna su